Intervista all’Avvocato Paola Tuillier  di Diritti del Paziente pubblicata sul settimanale “Starbene” gruppo Mondadori.

“Ero aumentata di peso e non avevo più le mestruazioni, ma il ginecologo ha escluso la gravidanza. Poi, quando l’ho scoperto, era tardi per abortire”.
Beatrice, Bari

Sbagliando diagnosi, il ginecologo ha violato il diritto di una donna di essere informata sul proprio stato di salute e, quindi, anche sul fatto di essere in gravidanza ormai iniziata, come stabilito da una recente sentenza della Cassazione (n. 16401 del 17.11.2014).
Si tratta quindi di un diritto “esistenziale”, e la sua violazione ti dà il diritto al risarcimento dei cosiddetti “danni non patrimoniali”, legati per esempio all’aver dovuto sovvertire i tuoi programmi lavorativi e al disagio morale che hai patito per colpa di una nascita non programmata.

gravidanza indesiderata

Non hai invece diritto al risarcimento dei “danni patrimoniali”, rappresentati dall’onere del mantenimento del figlio, se non viene provato in modo oggettivo (con la testimonianza di qualcuno, per esempio, che era a conoscenza della tua volontà di abortire) che saresti ricorsa all’interruzione volontaria di gravidanza se fossi stata tempestivamente informata del tuo stato. L’interruzione (Ivg) è infatti tutelata e disciplinata dalla legge n. 194/1978, e può essere effettuata entro le prime 12 settimane dal concepimento.

È affidata alla libera scelta della donna, che può farvi ricorso quando il proseguimento della gravidanza rappresenta un rischio per la sua salute fisica o psichica.

 

 

Paola Tuillier
Avvocato del foro di Roma specializzata in responsabilità medica civile e penale, fondatrice del sito web Dirittidelpaziente.it.
L’Avv. Paola Tuillier è in grado di fornire assistenza legale sia in ambito civile che in ambito penale.
In particolare, ha maturato una notevole esperienza nel fornire assistenza legale in favore di pazienti che hanno subito un danno da errate prestazioni sanitarie e intendano agire in giudizio in sede civile per ottenere il giusto risarcimento.
Inoltre, da anni è consulenza legale e rappresenta in giudizio medici coinvolti in giudizi temerari o denunciati ingiustamente, avendo approfondito quindi le ragioni giuridiche che stanno alla base della pretesa di una parte così come della parte avversa.

Errata diagnosi?
Affidati a  DIRITTI DEL PAZIENTE per sapere se hai diritto ad un risarcimento del danno subito.
Lascia i tuoi dati  verrai ricontattato entro 48 ore


Diritti del Paziente analizza attentamente il tuo caso, valuta insieme al medico legale la sussistenza del danno subito analizzando se il danno è la conseguenza di errori commessi dal medico e/o dalla struttura sanitaria.

Diritti del Paziente si occupa di tutto l’iter risarcitorio: dalla perizia medico legale alla richiesta di risarcimento, privilegiando una soluzione stragiudiziale tramite l’uso di efficaci tecniche di negoziazione.

Se necessario, intraprendiamo azioni legali con l’obiettivo di ottenere il giusto risarcimento senza far anticipare al cliente i compensi dei professionisti fino alla liquidazione del danno. Viene definito insieme a te un accordo scritto in cui si determina una percentuale sul risarcimento che verrà corrisposta esclusivamente a risultato ottenuto.

Chiamaci subito: tel. 06.3549781 / 333.2210386

Per il medico non ero incinta: voglio essere risarcita del danno subito

You May Also Like