Intervista all’Avvocato Paola Tuillier  di Diritti del Paziente pubblicata sul settimanale “Starbene” gruppo Mondadori.

In farmacia non avevano il siero contro il veleno della vipera. Volevo acquistarlo, ma mi hanno detto che non erano obbligati a tenerlo. È corretto, vista la particolare situazione di emergenza per cui serve?
Claudia, Trento

Il farmacista ti ha detto la verità, perché oggi i protocolli di intervento in caso di morso sono mutati. Un tempo, per precauzione, ci si portava al seguito il cosiddetto siero antivipera nella convinzione che la sua pronta inoculazione avrebbe evitato ogni effetto tossico del veleno.

In realtà è stato appurato che non è così: in alcuni casi, infatti, la sua somministrazione può scatenare uno shock anafilattico, reazione che può mettere a rischio le funzioni vitali, provocando una situazione spesso più grave di quella creata da un ritardato intervento medico.

Diritti del Paziente - Paola Tuillier

In particolare, è stato accertato dalle casistiche mediche che in Italia la mortalità per shock anafilattico da uso di siero antivipera (più del 3%) è superiore a quella stessa da morso (pari all’1-2%).

Per questo, in seguito al decreto Ministeriale del 21/06/2001, il siero antiofidico (questo il nome tecnico) è stato ritirato dalle farmacie. Oggi viene somministrato esclusivamente in ospedale dove, in caso di reazioni avverse all’antidoto, gli specialisti sono in grado di mettere in atto adeguati e tempestivi interventi di soccorso.

Inoltre, viene utilizzato solo se necessario e quindi dopo aver monitorato i sintomi legati all’ avvelenamento
perché, nella maggioranza dei casi, le reazioni tossiche si possono risolvere con la somministrazione di specifici farmaci.

Paola Tuillier
Avvocato del foro di Roma specializzata in responsabilità medica civile e penale, fondatrice del sito web Dirittidelpaziente.it.
L’Avv. Paola Tuillier è in grado di fornire assistenza legale sia in ambito civile che in ambito penale.
In particolare, ha maturato una notevole esperienza nel fornire assistenza legale in favore di pazienti che hanno subito un danno da errate prestazioni sanitarie e intendano agire in giudizio in sede civile per ottenere il giusto risarcimento.

VITTIMA DI MALASANITA’?
Affidati a  DIRITTI DEL PAZIENTE!
Lascia i tuoi dati  verrai ricontattato entro 48 ore


Diritti del Paziente analizza attentamente il tuo caso, valuta insieme al medico legale la sussistenza del danno subito analizzando se il danno è la conseguenza di errori commessi dal medico e/o dalla struttura sanitaria.

Diritti del Paziente si occupa di tutto l’iter risarcitorio: dalla perizia medico legale alla richiesta di risarcimento, privilegiando una soluzione stragiudiziale tramite l’uso di efficaci tecniche di negoziazione.

Se necessario, intraprendiamo azioni legali con l’obiettivo di ottenere il giusto risarcimento senza far anticipare al cliente i compensi dei professionisti fino alla liquidazione del danno. Viene definito insieme a te un accordo scritto in cui si determina una percentuale sul risarcimento che verrà corrisposta esclusivamente a risultato ottenuto.

Chiamaci subito: tel. 06.3549781 / 333.2210386

In farmacia non avevano il siero contro il veleno della vipera

You May Also Like