Intervista all’Avvocato Paola Tuillier  di Diritti del Paziente pubblicata sul settimanale “Starbene” gruppo Mondadori.

“Ho fatto una Uro-Tac per sangue nelle urine, con esito negativo. Dopo 6 mesi un secondo esame ha evidenziato un carcinoma alla vescica. Sono vittima di un errore medico?
Paolo, Messina

L’ematuria macroscopica, ovvero il sangue nelle urine, è forse l’unica spia visibile di una possibile neoformazione
della vescica.

Per chiarirne l’origine, l’indagine diagnostica per immagini di prima istanza è l’ecografia, affiancata nei casi sospetti da un’endoscopia, ma soprattutto dall’Uro-Tac, esame che ha sostituito a tutti gli effetti l’urografia. Permette infatti di studiare tutto l’apparato urinario e di definire dimensioni ed estensione di un’eventuale neoplasia.

Nel tuo caso, perciò, visto che il secondo esame ha identificato un tumore molto esteso, è possibile che si sia verificato un errore nella lettura e nel referto del primo, effettuato solo 6 mesi prima.

Ti suggerisco perciò di far vedere a un medico legale e a un urologo la prima Uro-Tac che hai fatto: se laneoformazione vescicale era già presente e visibile, sei stato vittima di un errore medico. Concetto che include
anche l’omessa diagnosi per mancata diligenza del medico nella lettura delle immagini, di cui puoi rivalerti se ora devi sottoporti a un intervento maggiormente invasivo per rimuovere il tumore, proprio per colpa del tempo “perso”.

Paola Tuillier

Avvocato del foro di Roma specializzata in responsabilità medica civile e penale, fondatrice del sito web Dirittidelpaziente.it.
L’Avv. Paola Tuillier è in grado di fornire assistenza legale sia in ambito civile che in ambito penale.
In particolare, ha maturato una notevole esperienza nel fornire assistenza legale in favore di pazienti che hanno subito un danno da errate prestazioni sanitarie e intendano agire in giudizio in sede civile per ottenere il giusto risarcimento.
Inoltre, da anni è consulenza legale e rappresenta in giudizio medici coinvolti in giudizi temerari o denunciati ingiustamente, avendo approfondito quindi le ragioni giuridiche che stanno alla base della pretesa di una parte così come della parte avversa

Vittima di errata diagnosi?
Affidati a  DIRITTI DEL PAZIENTE per sapere se hai diritto ad un risarcimento del danno subito.
Lascia i tuoi dati  verrai ricontattato entro 48 ore


Diritti del Paziente analizza attentamente il tuo caso, valuta insieme al medico legale la sussistenza del danno subito analizzando se il danno è la conseguenza di errori commessi dal medico e/o dalla struttura sanitaria.

Diritti del Paziente si occupa di tutto l’iter risarcitorio: dalla perizia medico legale alla richiesta di risarcimento, privilegiando una soluzione stragiudiziale tramite l’uso di efficaci tecniche di negoziazione.

Se necessario, intraprendiamo azioni legali con l’obiettivo di ottenere il giusto risarcimento senza far anticipare al cliente i compensi dei professionisti fino alla liquidazione del danno. Viene definito insieme a te un accordo scritto in cui si determina una percentuale sul risarcimento che verrà corrisposta esclusivamente a risultato ottenuto.

Chiamaci subito: tel. 06.3549781 / 333.2210386

Come hanno potuto non vedere il mio tumore

You May Also Like