La DIAGNOSI arriva in ritardo? La Asl non sempre deve risarcire

Se la diagnosi arriva in ritardo, non sempre il paziente ha diritto a un risarcimento.

Dovrà dimostrare che l’errore gli ha causato un danno effettivo, e che un intervento tempestivo avrebbe impedito o rallentato l’aggravarsi della malattia, evitando le …